logo formalia

Ente accreditato alla Regione Lombardia
per i servizi alla Formazione

image

image
UNI EN ISO 9001:2015

image

image

image

Certificazioni

 

Partner

Corsi in aula e formazione online: differenze, vantaggi e svantaggi

Torna indietro  Febbraio 2018venerdì 09 febbraio 2018

 

 

Due approcci totalmente differenti ma che ruotano intorno al medesimo concetto: quello di formazione nel senso di un percorso teso all’apprendimento. Siamo nell’era del multimediale, talvolta anche esasperato e portato avanti a tutti i costi: internet è lo strumento cui sempre più gli utenti fanno riferimento per diversi ambiti del vivere quotidiano.
Da tempo anche la formazione si è spostata in rete: sono nate le piattaforme di e-learning, vere e proprie accademie virtuali o più semplicemente portali nei quali un utente può seguire un percorso di studi senza muoversi dalla propria poltrona di casa, semplicemente utilizzando un pc ed una connessione alla rete Adsl.
Abbiamo più volte riferito dei vantaggi di questo approccio piuttosto innovativo evidenziando i motivi per i quali si dovrebbe scegliere la formazione online. Entrando ancora più nel concreto, cosa cambia rispetto alla formazione tradizionale in aula? Quali sono le principali differenze e, soprattutto, criticità e punti di forza?

Differenza tra formazione in aula e online

Ovviamente al primo posto c’è l’aspetto logistico: frequentare un corso online vuol dire far parte di una classe virtuale, accessibile da qualunque zona del mondo. Motivo per il quale i costi possono essere abbattuti in modo evidente.
Ovviamente l’approccio tradizionale, quello che richiede la presenza in aula, necessita altresì di uno spostamento fisico con evidente impegno da portare a termine. La comodità di fare lezione da casa è innegabile, così come la possibilità di ascoltare le lezioni registrate, fattore che consente all’utente di gestirle come meglio crede.
La differenza tra i due approcci è tutta qui: si parla ovviamente di un qualcosa che genera poi a cascata tantissime situazioni che vanno lette in ottica differente. Vediamone qualcuna.

I vantaggi della formazione online

È innegabile che la formazione online abbia vantaggi in termini di comodità, come sopra indicato. Oggi poi vanno per la maggiore strumenti come i webinar, vere e proprie lezioni in tempo reale, in streaming, per seguire le quali è sufficiente connettersi dal proprio sito internet ad una piattaforma.
Ovviamente a fare la differenza è sempre e comunque la qualità dell’offerta formativa; perché in rete, e qui entriamo a gamba tesa nel tema degli aspetti potenzialmente critici della formazione online, si può trovare di tutto. Prima di frequentare un corso è bene informarsi sul reale valore dell’ente o del professionista singolo che lo eroga. Informarsi prima per essere certi di ciò che si sta facendo.

Vantaggi della formazione in aula

Quest’ultimo aspetto è meno presente nel concetto di formazione in aula, dove comunque si ha sempre un approccio diretto, fisico, con chi tiene le lezioni. Guardare negli occhi il proprio interlocutore può essere un vantaggio, così come la possibilità di interagire e porre domande.
Cosa che nell’online può avvenire solo nei casi dei webinar cui si faceva riferimento: per videolezioni registrate ovviamente, il contatto può essere per mail e non in tempo reale. Un coinvolgimento maggiore e una sensazione di ‘calore’, scambio di idee e pareri: questi i principali punti che fanno la differenza tra la formazione online e quella in aula.
Anche qui, per i corsi in aula, vale sempre la regola del saper scegliere: il rischio è di trovarsi a condividere uno spazio fisico con decine di altre persone e allora il discorso dell’interazione lascia il tempo che trova. A fare la differenza, in sostanza, è sempre la capacità di discernere.
A favore del web va detto che la formazione online non è più alle prime armi, ormai esiste da anni; e che le piattaforme di e-learning hanno fatto passi da gigante in termini di affidabilità e tecnologia. Oggi non sono più un salto nel vuoto.